38837 - CHIMICA GENERALE

Scheda insegnamento

  • Docente Francesco Capozzi

  • Crediti formativi 6

  • SSD CHIM/03

  • Modalità di erogazione In presenza (Convenzionale)

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2013/2014

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine dell'insegnamento, lo studente conosce le basi teoriche necessarie per la comprensione della struttura della materia, nelle sue costituenti atomiche e molecolari. Possiede un metodo adatto alla trattazione scientifica dei fenomeni alla base della trasformazione della materia con modelli adeguati alla descrizione rigorosa degli aspetti termodinamici e cinetici.

Programma/Contenuti

Struttura della materia. Miscele di sostanze. Stati di aggregazione.
Modello atomico. Atomo di idrogeno: funzioni d'onda, numeri quantici e orbitali.
Regole dell'Aufbau. Proprietà periodiche degli elementi: raggio atomico, energia di ionizzazione, affinità elettronica.
Legame covalente. Elettronegatività.
Strutura molecolare e Regole VSEPR.
Orbitali ibridi. Concetto di risonanza.
Legame ionico. Interazioni di Van der Waals. Legame a ponte di idrogeno.
Il concetto di mole.
Reazioni ed equazioni chimiche. Bilanciamento delle equazioni.
Il principio di Le Chatelier. Termochimica. Legge di Gibbs.
Equilibri ionici in soluzione: acidi e basi, prodotto di solubilità.
Cinetica chimica.
Elettrochimica.

Testi/Bibliografia

Titolo: Chimica
Autori: Bertini Ivano, Luchinat Claudio, Mani Fabrizio
Editore:  CEA
Pagine: 512
ISBN: 8840812857
ISBN-13: 978884081285

Metodi didattici

L'insegnamento si compone di 6 CFU. Ogni CFU comprende 6 ore di lezioni teoriche frontali, 3 ore di esercitazioni numeriche in aula, ed 1 ora di esercitazioni pratiche in laboratorio. Le esercitazioni pratiche vengono svolte nel Laboratorio di Chimica presso il Campus di Cesena (Villa Almerici) dotato di 30 postazioni con corredo di vetreria e strumentazione di base (pHmetro, agitatori magnetici e piastre riscaldanti). L'obiettivo delle esercitazioni pratiche è duplice:
-    Far acquisire allo studente dimestichezza con la strumentazione e con le norme di sicurezza del laboratorio chimico
-    Sviluppare nello studente la capacità di collegare i risultati di una esperienza empirica alle nozioni teoriche acquisite durante le lezioni teoriche frontali

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame di fine corso mira a valutare il raggiungimento degli obiettivi didattici:
- Trasferire un problema chimico in una impostazione di calcolo stechiometrico
- Descrivere con proprietà di linguaggio e rigore scientifico la composizione della materia
- Definire i fenomeni che portano alla trasformazione delle sostanze.

  1. L'esame comprende due prove, prima scritta e poi orale, che insieme concorrono alla formazione del voto.
  2. Si è ammessi alla prova orale solo dopo superamento della prova scritta.
  3. La prova scritta superata con il voto 18 è valida solo per sostenere l'esame orale nella stessa sessione.
  4. La prova scritta superata con un voto superiore a 18 è valida per due sessioni (quella corrente e quella successiva).

Strumenti a supporto della didattica

Il materiale didattico presentato a lezione (slide powerpoint) sarà messo a disposizione dello studente in formato elettronico. Tale materiale dovrebbe essere stampato e portato alla lezione.
Per ottenere il materiale didattico consultare il sito web: http://www.francescocapozzi.it
Eventuali registrazioni audio delle lezioni saranno consentite, a patto che siano rese disponibili a tutti gli studenti mediante condivisione dei file mp3 in aree riservate del sito docente.
Username e password sono riservati agli studenti iscritti al corso e saranno riferiti dal docente all'inizio del corso, direttamente a lezione oppure mediante posta elettronica, previa iscrizione alla corrispondente lista di distribuzione.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesco Capozzi